martedì 3 maggio 2016

Formazione degli istruttori: la resilienza




Ieri sera i nostri istruttori hanno partecipato ad un seminario con relatore Pietro Trabucchi, psicologo sportivo della squadra olimpica di canottaggio, scrittore e praticante di sport di endourance.

Il professor Trabucchi ha spiegato come aumentare la motivazione e la resilienza negli sportivi ed abbiamo trovato molto interessante l'argomento per poterci migliorare come istruttori e come atleti.
Le due ore di relazione sono scivolate via molto velocemente e quanto appreso sarà sicuramente uno stumento utile alla nostra attività di insegnamento.

venerdì 29 aprile 2016

Formazione continua

Tutte le settimane tra le mura di Jiu Jitsu Club si lavora sodo e gli istruttori, fedeli al principio che bisogna percorrere la strada giusta e non solo indicarla, continuano nella loro formazione in termini di didattica e di programmazione.

Nelle ultime settimane Francesco e Luca si sono allenati ed hanno preso lezioni da Mirco Silvestri, forte cintura nera dell'Aeterna Jiu Jitsu di Roma che si è fermato un paio di giorni a Verona ed ha visitato e dato lezione presso la sede JJC.


Francesco, Mirco e Luca

E come sempre continuano le lezione di Judo con Fernando Marverti e ragazzi della sua squadra per poter apprendere la giusta metodologia di esecuzione ed insegnamento delle tecniche di proiezione, che poi verranno adattate al Jiu Jitsu durante le lezioni.


Francesco, Vlad, Fernando Marverti e Luca

giovedì 28 aprile 2016

Nuovo video promo corso bambini

Questo è il nuovo video promo dei nostri piccoli guerrieri che sono il vero cuore della nostra scuola. Dopo aver vinto più di 13 medaglie al campionato italiano junior ed aver vinto il titolo come seconda palestra in Italia come risultato, abbiamo creato questo piccolo tributo in loro onore.

mercoledì 27 aprile 2016

Insegnare ed apprendere

Lezione pomeridiana dei bambini

Lezione degli adulti serale


Una scuola è un'istituzione destinata all'educazione e all'istruzione di studenti e allievi sotto la guida di varie tipologie di figure professionali.
Il termine deriva dalla parola latina schola, derivata a sua volta dal greco antico σχολεῖον (scholèion), da σχολή (scholḗ). Il termine greco significava inizialmente "tempo libero", per poi evolversi: da "tempo libero" è passato a descrivere il "luogo in cui veniva speso il tempo libero", cioè il luogo in cui si tenevano discussioni filosofiche o scientifiche durante il tempo libero, per poi descrivere il "luogo di lettura", fino a descrivere il luogo d'istruzione per eccellenza.


 L'apprendimento consiste nell'acquisizione o nella modifica di conoscenze, comportamenti, abilità, valori o preferenze e può riguardare la sintesi di diversi tipi di informazione. Possiedono questa capacità gli esseri umani, gli animali, le piante e alcune macchine. L'evoluzione del comportamento nel tempo segue una curva di apprendimento. Lo studio dell'apprendimento umano fa parte della psicologia sperimentale, della pedagogia, della psicologia cognitiva e delle scienze dell'educazione. Le istituzioni dell'educazione formale devono tener conto dei principi generali che regolano l'apprendimento nella stesura del progetto educativo. Numerose sono le agenzie sociali che producono apprendimento informale. Possono essere appresi sia comportamenti adattativi che disadattivi.


 La didattica (dal greco διδάσκω, cioè "insegnare"), indica la teoria e la pratica dell'insegnamento. Si può dividere in didattica generale, che riguarda i criteri e le caratteristiche generali della pratica educativa, e in didattica speciale che riguarda invece i singoli insegnamenti o le diverse caratteristiche (età, capacità specifiche, ambiente) dei soggetti dell'apprendimento.

mercoledì 13 aprile 2016

Attività in piena crescita

Jiu Jitsu Club Verona è in fermento negli ultimi mesi perchè è stata aperta la prima filiale esterna e perchè le attività interne stanno andando a gonfie vele, con i nostri allievi che migliorano giorno dopo giorno, sia i ragazzi delle classi amatoriali, sia gli agonisti e sia i bambini.
L'aria che si respira è densa di voglia di fare e ognuno nelle sue possibilità sta dando il massimo.
Luca e Francesco sono molto determinati nel continuare a seguire e incentivare i progressi che permettono a tutta la scuola di continuare la strada dell'innovazione.


Francesco e Luca nel nuovo corso bambini presso la palestra Fight and Fit

Lezione basica amatoriale presso la nostra sede

Lezione per il gruppo agonisti

giovedì 31 marzo 2016

New Web Site

Questo blog sarà un aggiornamento sulle attività più importanti che svolgeremo ma è on-line il nostro nuovo sito al link:    http://www.jjcproject.it/

martedì 8 marzo 2016

Campionati Italiani Junior 2016

Si è svolto Domenica 6 Marzo 2016 a Parma il Campionato Italiano Junior di Jiu Jitsu e la squadra del Jiu Jitsu Club Verona ha partecipato con 23 piccoli atleti (solo tre anni fa erano 4 gli atleti che abbiamo portato), che in una manifestazione di livello nazionale e la presenza di 206 atleti ha conseguito il SECONDO POSTO NAZIONALE come palestra per quanto riguarda le competizioni Junior e portato a casa ben 12 medaglie.

Medaglia d'oro e quindi campioni italiani:

  •  Dusi Alberto, Margherita Scattolini, Erica Bellamoli, Simone Marinozzi e Leonardo Ottaviani

Medaglia d'argento:

  •  Asia Martari, Caruso Tommaso, Michele Vallenari, Giulio Cazzadori

Medaglia di bronzo

  • -Marco Bigagnoli, Matteo Fasoli, Luca Fasoli

Gli altri hanno lottato con tenacia, vinto qualche incontro ma non sono riusciti a raggiungere il podio ma hanno dimostrato grande carattere nel preparare ed affrontare una gara cosi difficile e impegnativa.
Francesco Gardini e Luca Profeta, istruttori dei ragazzi sono molto soddisfatti del lavoro svolto e negli anni a venire investiranno ancora più risorse per portare le arti marziali ad un elevato standard per poter permettere a chi si avvicina di poter crescere nello spirito e nel corpo.


La squadra Junior di Jiu Jitsu Club prima della gara

Secondo posto nazionale come team